Padre, perché...?

O Padre,
il fremito di violenza della terra,
gli orrori continui della storia,
le lacrime che rigano il volto dell'uomo
ci strappano il grido e la domanda:
perché? perché, Padre mio?
La Tua Parola vera e sicura
ci racconta che il mondo è ferito
perché l'uomo è scappato dal Cuore
e ha respinto l'abbraccio di Dio,
inventando il peccato
che è terra feconda di pianto e di morte.

Ma Tu, o Padre, non puoi vivere
senza abbracciare i tuoi figli.
Per questo hai inviato il Figlio dell'eternità
per cercare i figli del tempo:
Egli ha portato il Tuo Fuoco divino
nel freddo della nostra voluta distanza.
Padre, aiutaci a piangere il peccato
per sentire le Tue mani che cercano,
accarezzano, perdonano e trasmettono la vita
che non avrà mai fine. Amen!